Moto è vita

108 anni or sono nasceva a Trieste Carolus Cergoly Zriny

on 20.09.2016

I genitori di Carolus cergoli Serini:mamma Gille Serini e il papà ValentinoMamma Gille Serini e il papà Valentino.

 

Nell’anniversario della nascita, per gentile concessione della nipote sig.ra Paola Cergoli Serini,  pubblichiamo la foto dei genitori di Carolus Cergoli Serini e una sua poesia, scelta tra quelle che verranno lette oggi alle 17:30 al Circolo della Stampa.

 

 

Ponterosso

 Trieste,

Un ponte pitturà de rosso

Il Ponterosso

Come due gambe storte

Traverso del Canal

Dessiné d’après nature

Cassas e Lavallé

Vietato il riprodurre

Un sbatociar

De barche e de battane

«Ema» «Sgombro» «Rodolfo»

E fora del Canal

In mezzo al golfo

Un vapor in ancora per sempre

«Stadium» el suo nome

Con tanti oblò

Doppiadi sora el mar

 

Tutto e tutti

Passa el Ponterosso

Revoltella in carrozza con gli Asburgo

Turbanti levantini

Odori de halvà e pesce fritto

E greci e turchi

E dalmati e croati

E svevi de la Bieska

Ebrei de Weimar

A zavattar per metter banchi

E passa una slovena

Del Kamnik

No la trova el suo amor

Fabbro de fin

Ferro batù de Kropa

Perso el se ga nel vardar onde

 

Carri e cavai

De Pinzgau

Coi zoccoli a tamburo

E lupolo per Dreher

E jazzo per sorbetti

Che cala de Postojna

Pianelle furlanute

Cadorini e Ciarniei

Regnicoli e Ungheresi

Ponterosso

Del mondo gran corona

E mi son tutto fiamma

De vento son vestì

Coi nuvoli fumando

E ciacolo con l’Angelo

Come inciodà de sora dei camini

Con l’elmo dei gendarmi

Color giallo d’argilla

Barba spartida

Come l’Imperator

E vedo ancora

Angeli e lune

Come nei quadri

Di monsieur Chagall

Un ponte pitturà de rosso

Il Ponterosso

Su l’Adriatico estremo

Sotto el crinal del Carso

Con l’ultima sirena

Che me smaga

La bella Lau

E digo

Strenzi el tutto

E slarga el Ponterosso

Ombelico del mondo

O mia Trieste stupida e cattiva

 

Rispondi