Moto è vita

"Lunedì Marinari" al Museo del Mare

on 25.01.2014

Segnaliamo un ciclo di interessanti conferenze, che verranno svolte prossimamente al Civico Museo del Mare (via di Campo Marzio 5 – Trieste).

Da gennaio ad aprile 6 appuntamenti si snoderanno tra storia, scienza, cultura e soprattutto marineria e navigazione.
Racconti di mare e di uomini di mare: dagli albori della storia alla stretta attualità.
Molti appuntamenti ricorderanno l’anniversario della Grande Guerra.

Si partirà lunedì 27 gennaio 2014, con Roberto Todero che tratterà:  “2014, Archivi privati e pubbliche virtù: la Nuova Legge sulla Tutela dei Beni della Grande Guerra“.

Il 10 febbraio il climatologo Renzo Mosetti e la giornalista e scrittrice Marina Silvestri tratteranno un argomento di stretta attualità:  “CHE TEMPI! Clima e passato remoto” – un’analisi climatologica, che evidenzierà l’importanza dei mari e degli oceani nella climatologia terrestre e nella sua evoluzione.

Il 24 febbraio la storica Marina Rossi racconterà “Gli ammutinamenti dei marinai nella base di Cattaro nel 1918:  storia di mare, guerra e popoli“.

Il 17 marzo il Soprintendente Archeologico del Friuli Venezia Giulia Luigi Fozzati e il giornalista e scrittore Elio Cadelo presenteranno un libro che avanza un’ipotesi affascinate:  gli Antichi Navigatori Romani raggiunsero le Americhe?

Il 24 marzo Giulio Salvador tratterà di  “Idrografia, Ecoscandagli e gli albori delle Linee Batimetriche sulle Carte Nautiche“: un affascinante viaggio sui primi strumenti e sulle pionieristiche tecniche di rilievo idrografico.

Il 7 aprile sarà la volta di Paolo Marz, che ci deluciderà sull’ “Evacuazione dei Pubblici Uffici durante la Grande Guerra: appunti di una Storia dimenticata“.

 

Tutti i Lunedì Marinari sono ad ingresso libero (sino ad esaurimento dei posti) con inizio alle 18 nella Sala dei Portolani del Civico Museo del Mare di Trieste, in Via di Campo Marzio 5.

Gli incontri si tengono grazie alla cordiale disponibilità del personale del Civico Museo del Mare e dei volontari dell’Associazione Cittàviva.

Rispondi