Moto è vita

Trieste Overture

on 13.01.2017

Ervino Schreiber ci svela la soluzione del quiz proposto a Natale

http://www.club-touristi-triestini.eu/quiz-di-natale-trieste-e-la-musica/

Guido e Pietro Deiro erano due fratelli, nati rispettivamente nel 1886 e nel 1888 vicino a Torino e morti nel 1950.

Entrambi erano grandi fisarmonicisti di talento e pure compositori noti nel mondo e specie in America.  
 
Pietro cominciò a suonare la armonica diatonica e il fratello lo instradò alla fisarmonica sistema pianoforte. 
 
In YouTube si possono trovare loro esecuzioni registrate sui vecchi dischi a 78 giri, vecchie di cent´anni.
 
Nel 1915 Pietro compose il pezzo noto come “TRIESTE OVERTURE”, molto bello, che pure può essere sentito in YouTube secondo diverse esecuzioni. 
 
Ne presento una in particolare:
 
 
con la quale il giovane Lorenzo dalla Rosa, un virtuoso della scuola G.Rossini di Belluno ha vinto il concorso internazionale del 2015 a Navan vicino a Dublino, in Irlanda (con la fisarmonica pianoforte). 
 
Un altro contemporaneo esemplare artista dello strumento nella sua variante diatonica (o armonica stiriana) è il quarantenne sloveno Denis Novato di Dolina presso Trieste.
Più volte campione del mondo per tale strumento, egli si esibisce da solo o in complesso sulle scene di tutto il mondo e anche nel suo caso non mancano in Youtube esempi mirabili della sua arte. 
 
Chiarisco che della fisarmonica sono comunemente note e usate le due varianti sistema pianoforte e cromatico (coi bottoni tondi anche alla mano destra).
La diatonica è una cromatica particolare con meno bottoni e con il suono di ogni tasto che cambia a seconda della direzione in cui viene attivato il mantice. 
 
Sentire Denis Novato e rimanere a bocca aperta credo sia naturale sia per esperti che per ignari di tale disciplina.
 
Cordiali saluti
 
Erwin
 
P.S.: Il vincitore (m/f) riceverà il premio anche se non ha risposto a tutte e sei le domande. Il quiz si è rivelato assai insidioso. Molti sono stati tratti in inganno dala canzone “Le campane di S. Giusto” pure del 1915 e di autori piemontesi, ma non composto per uno specifico strumento musicale!

Rispondi